Giorno 5 Arrivo a Wamba

Primo giorno a Wamba e subito all’opera.

Si proprio così non ci è bastato il viaggio di ieri per arrivare alla missione dentro al frullatore alias fuoristrada alias ammiraglia oggi ci siamo concessi un giretto panoramico e rilassante in mezzo alla savana…scherzavo … infatti in 4 ore abbiamo raggiunto l’estremo più estremo dell’area samburu per portare quel cibo in più che padre Charles ha guadagnato con il cambio moneta Euro/Schellino di questo periodo: una vera manna per le outstation Oromodei, Marmorai e Noolotoro che, vista la distanza, vengono visitate una volta al mese dal nostro mitico parroco.

DSC_0170

Ovviamente il nostro autista e l’ammiraglia hanno fatto il loro dovere su e giù per dodici montagne, guadando sette fiumi (naturalmente secchi) e frullandoci il meno possibile.

Soste solo per consegna cibo e Messa e subito dopo ci siamo avviati per il ritorno (altre 4 ore).

Partiti in 5 e tornati in 9 ….come è possibile? E’ possibile e come …. Abbiamo dato un passaggio ad alcune persone di Oromodei tra cui un bimbo di soli 3 mesi che non ha minimamente risentito di tutti i salti con l’auto.

DSC_0175

Sulla via del ritorno fermata in una di questa comunità per celebrare la messa ma… non essendoci una “costruzione; una capanna o un tavolo” le donne hanno disegnato con dei sassi un quadrato all’interno del quale hanno disegnato una croce.. e si sono scusati col Sacerdote dicendo.. non abbiamo un altare.. ne abbiamo disegnato uno……

DSCN0132

E’ stato trovato un compromesso.. oggi solo alcune preghiere comunitarie e una spiegazione del Vangelo.. la prossima volta con un tavolo verrà celebrata la Messa!!

Con l’occasione abbiamo anche consegnato le divise e la felicità dei bambini è stata indescrivibile … peccato che un solo bambino non ha potuto godere della novità perché rispetto all’ultima volta la sua taglia era cambiata. Maria la sarta ha promesso che provvederà quanto prima sperando che da un mese all’altro non cresca troppo.

DSC_0091

Ovviamente tutti hanno condiviso lo stesso pranzo: un sacchetto di biscotti, due litri di acqua in totale e alcune caramelle di gelatine alla frutta … che pranzo succulento…

Comunque bando alle ciance siamo di nuovo in guest house stanchi ma pronti ad organizzare le uscite del sabato.

Chiudo solo con un inciso: ci siamo permessi di spendere un po’ dei soldi che abbiamo raccolto per acquistare quaderni matite e penne … scusateci per la trasgressione ma non è facile che il governo fornisca materiale didattico sufficiente a tutte le scuole e in queste località veramente sperse per la savana nessuno pensa a questa necessità. D’altra parte abbiamo investito 15 euro per comprare 240 quaderni e 70 matite.. pensiamo che ne sia valsa la pena!!

Buona notte a tutti

PS Scusate l’assenza delle foto ma speriamo di poter caricare le foto domani quando “forse” il vento della savana cambierà!!

Abbiamo visto un leopardo!! meraviglioso ma troppo veloce perché si potessero fare delle foto!!!!!

Un pensiero su “Giorno 5 Arrivo a Wamba”

  1. Mica male come primo giorno……… Rallentate un po’ i ritmi altrimenti non vi rimarrà più niente da fare negli ultimi giorni (!!!)
    Siete scusati per le foto, tanto avremo modo di vederle tutte al vs ritorno.
    Se rifate la strada di oggi, tenetevi pronti con la macchina fotografica, magari mettete Lucia in posa col leopardo, che poi mandiamo la foto al National Geographic!
    Scherzi a parte, tenete duro……… siete forti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *