Supporto all’ospedale di Wamba

In questo contesto è molto diffusa la mortalità infantile, le malattie derivate dalla malnutrizione e altre quali le gastroenteriti, le broncopolmoniti, l’AIDS, la TBC e la malaria. Sono inoltre molto frequenti le ferite da incidenti nella savana.

l’Ospedale Cattolico di Wamba appartenente alla Diocesi di Maralal è il più grande e rinomato di tutto il Nord Est del Kenya ed  è un punto di riferimento essenziale per curare le popolazioni di quei territori cioè un bacino di circa 200000 persone.

Medici specialistici italiani aiutano su base volontaria e gratuita  i medici locali nei reparti di oculistica, chirurgia generale, ortopedia, ostetricia e ginecologia, otorinolaringoiatria e pediatria.

I bambini ammalati e ricoverati in quest’ultimo reparto sono circa 400 all’anno, hanno un’età fra uno e dodici anni e in generale le loro famiglie non sono in grado di pagare la retta giornaliera prevista.

Il nostro supporto all’ospedale si concretizza attraverso: il pagamento delle rette che i bambini della pediatria e le partorienti non riescono a pagare, le spese per l’assicurazione sanitaria di circa 300 fra le famiglie più povere di Wamba e il supporto a interventi specifici che si rendono necessari per il normale funzionamento dell’ospedale. Ad esempio nel corso del 2011 abbiamo contribuito all’acquisto di una nuova cucina e all’allacciamento dell’Ospedale alle rete elettrica.

Il referente in loco per questo progetto è il direttore amministrativo dell’Ospedale.

Questo sito memorizza alcuni dati del browser con cui stai navigando. Questi dati sono utilizzati per fornirti una migliore esperienza di navigazione e meglio analizzare l\'uso del sito. In ottemperanza alle norme europee sulla privacy (GDPR) puoi rifiutare la raccolta di questi dati. In tal caso memorizzeremo sul tuo dispositivo un cookie valido un anno per ricordare la tua scelta. Accetto, Rifiuto
443