Lucia e il professor Giovanni Rama

Lucia Trevisiol, caposala del prof. Giovanni Rama, Responsabile della Divisione Oculistica dell’Ospedale ” Umberto I°” di Mestre, nel 1973 accettava l’invito di seguire il Primario in Kenya, a Wamba, per un periodo di volontariato nell’Ospedale di quella Missione. Così iniziò “la storia africana” di Lucia che ancora continua.

Ogni anno, fino al 2002, Lucia tornò col prof. Rama a Wamba e, quando il professore ne fu impedito per l’avanzata età, continuò su suo invito a recarsi a Wamba coordinando il gruppo di oculisti, altri medici e tecnici che portavano volentieri nella Missione la loro professionalità. Ma non è tutto: per il suo carattere estroverso e per l’amore verso i poveri di Wamba, soprattutto i bambini, Lucia trasmetteva a molti la sua passione per l’Africa e per loro da sempre andò raccogliendo tanto prezioso aiuto che puntualmente faceva pervenire alle Suore della Missione con cui aveva da subito stretto un forte legame di amicizia, solidarietà e collaborazione.

Furono soprattutto le parrocchie dove operavano i due sacerdoti fratelli di Lucia, don Roberto e don Armando Trevisiol, a rispondere alla sua richiesta di aiuto: la parrocchia di Carpenedo con più episodi; le parrocchie di San Marco e San Giuseppe di Mestre e di San Giorgio di Chirignago in modo ininterrotto. L’acquisto di capre, elemento vitale per una famiglia di Wamba, e le adozioni a distanza per centinaia di bambini sono stati la risposta con cui per anni Lucia ha potuto aiutare i più poveri di Wamba.

Questo sito memorizza alcuni dati del browser con cui stai navigando. Questi dati sono utilizzati per fornirti una migliore esperienza di navigazione e meglio analizzare l\'uso del sito. In ottemperanza alle norme europee sulla privacy (GDPR) puoi rifiutare la raccolta di questi dati. In tal caso memorizzeremo sul tuo dispositivo un cookie valido un anno per ricordare la tua scelta. Accetto, Rifiuto
443